Informazioni

    Il mondo di domani

    CONTROLLO: Un saggio visivo distopico che riflette sul futuro dei bambini del regista in un mondo tecnologico.

    (Tradotto da Inglese di Google Gtranslate)

    Passato, presente, futuro: viaggiare nel tempo, cambiare prospettiva e immaginare. ricordo di aver guardato Ritorno al futuro II e discutendo con mio padre che è molto improbabile che saremo in grado di fare videochiamate nel corso della nostra vita. Ora, insieme a smartphone, casse automatiche, gadget parlanti e tante altre innovazioni tecnologiche, è una realtà. Se la trasformazione continua a questo ritmo, i ragazzi di oggi abiteranno un mondo completamente diverso nel giro di pochi decenni.

    La regista messicana Natalia Almada risponde a queste domande nel suo documentario visivamente sbalorditivo Utenti. Combina l'universale e il personale, mettendo in discussione il progresso tecnologico e meditando sul proprio ruolo di madre in un mondo in rapida evoluzione.

    Utenti, un film di Natalia Almada
    Utenti, un film di Natalia Almada

    Facce di bambini

    Nel 1978, regista di origine lettone Herz Frank fatto un documentario notevole Dieci minuti più vecchi. Osserva i volti dei bambini in età prescolare che guardano uno spettacolo di marionette. Uno scatto continuo cattura l'intera gamma delle esperienze emotive di un bambino. Anche Natalie Almada concentra la sua attenzione sui volti dei bambini. Che si tratti di una culla intelligente che dondola automaticamente un bambino per farlo addormentare o del viso di un bambino illuminato dallo schermo di un computer, i bambini sono in contatto con le innovazioni tecnologiche fin dall'inizio.

    In che tipo di mondo vivranno questi bambini da adulti? Natalie medita sui possibili scenari per domani. Il pubblico viene introdotto a una storia futuristica che racconta una favola sul passato in cui i genitori non potevano scegliere il sesso dei loro figli e le madri avevano bisogno di spingere i bambini fuori dal loro grembo e nutrirli dai loro stessi corpi. Come saranno la produzione di cibo, il consumo di energia e l'interazione umana?

    In che tipo di mondo vivranno questi bambini da adulti?

    Idee futuristiche

    L'attuale avanza in biomedicina mi fa pensare non solo al mondo che si trasforma intorno ai bambini di oggi, ma anche ai loro stessi corpi. Il corpo che vediamo ora sullo schermo sarà un corpo umano o post-umano 30 anni dopo? Se le macchine diventeranno più simili agli umani, gli umani diventeranno più simili alle macchine? Filosofo e psicoterapeuta tedesco Erich Fromm ha detto una volta, «il pericolo del passato era che gli uomini diventassero schiavi; il pericolo del futuro è che gli uomini diventino robot». Nei suoi bestseller come Homo Deus, anche il filosofo superstar israeliano Yuval Noah Harari predice la trasformazione dell'essere umano in un sovrumano.

    Le decisioni odierne sono spesso contrassegnate da hashtag e slogan «fidati della scienza». Tuttavia, la scienza ha molte facce, molte discipline e coinvolge molte incognite. Potrebbe sembrare razionale inserire un microchip in un corpo umano per misurare il livello del sangue, la temperatura o la presenza di determinati virus per rilevare e trattare precocemente potenziali malattie. Tuttavia, inserire un dispositivo del genere nel proprio corpo è ancora un tabù per molti, perché, insieme alla protezione, potrebbe rendere una persona vulnerabile alla sorveglianza.

    D'altra parte, la società ha già accettato di fornire alle aziende tecniche i nostri dati personali in cambio di intrattenimento 24 ore su XNUMX sui nostri smartphone, tablet e computer. Il Netflix successo del pubblico Dilemma sociale dimostra come le piattaforme di social media come Facebook, Twitter, Youtube.e altri sono progettati per rendere i loro utenti dipendenti e per raccogliere i loro dati. Eppure, anche una bandiera rossa così potente non è sufficiente per cambiare la maggior parte del comportamento dei tossicodipendenti.

    Utenti, un film di Natalia Almada
    Utenti, un film di Natalia Almada

    Poesia visiva

    Utenti combina i volti ipnotici dei bambini con scatti di paesaggi visivamente impressionanti. La composizione dell'immagine, le prospettive della telecamera e il montaggio sono utilizzati in modo simile alla straordinaria trilogia di documentari Koyaanisqatsi, Powaqqatsi, Naqoyqatsi by Godfrey Reggio e Baraka di Ron Fricke.

    Il suono e le immagini offrono un'esperienza perfettamente controllata, quasi incantevole. La colonna sonora del Kronos Quartet e della flautista Claire Chase diventa una componente insostituibile dell'atmosfera generale. Tutto si muove alla giusta velocità; tutto sembra di un altro mondo. Gli scatti sono puliti, non si vedono dettagli non necessari. L'unico momento in cui le immagini del film diventano un po' sporche è una ripresa subacquea che rivela un cavo gigantesco che trasporta i nostri dati digitali. Il cavo nascosto rende possibile il mondo di oggi; i computer trasferiscono le memorie in dati.

    A differenza dei documentari di Reggio e Fricke, che si basano solo su immagini e musica, Utenti impiega la voce fuori campo. L'imperfezione e l'incoerenza della narrazione fuori campo rendono il film più umanamente accessibile. Diventa un taccuino visivamente impressionante che combina idee, esperienze, paure e domande associative. I fuochi di oggi e le industrie di domani, i bambini di oggi, i grandi di domani, l'allattamento al seno di oggi, i grembi artificiali di domani.

    L'innovazione tecnologica può portare sia all'utopia che alla distopia. Può essere utopia per alcuni e distopia per altri. Natalia Almada ci invita a contemplare e fantasticare sulle possibilità del domani. Possiamo ancora influenzare il corso di oggi, prima che le discussioni politiche vengano sostituite dagli algoritmi di domani?

    Grazie per aver letto. Hai letto 18645 recensioni e articoli (oltre alle notizie del settore), quindi potremmo chiederti di prendere in considerazione un sottoscrizione? Per 9 euro, ci sosterrai, avrai accesso a tutte le nostre riviste cartacee online e future - e otterrai la tua pagina del profilo (regista, produttore, festival ...) agli articoli collegati. Ricorda anche che puoi seguirci Facebook o con il nostro newsletter.

    Annunciati tutor e programma aperto per la seconda sessione di Ex Oriente Film 2021Organizzato dall'Institute of Documentary Film in collaborazione con #FAMU, il workshop della seconda sessione Ex Oriente Film 2021...
    Ji.hlava IDFF festeggia 25 anni con l'annuncio del programma completoIl 25esimo Ji.hlava IDFF prende il via tra due settimane e celebra un quarto di secolo. Trecento film, compreso l'ultimo ceco...
    IDFA annuncia 62 progetti selezionati per il mercato di cofinanziamento/coproduzione del Forum IDFA 2021IDFA ha annunciato i 62 progetti documentari selezionati per IDFA Forum 2021. Celebrando la sua 29a edizione quest'anno da...
    NATURA: Dal mare selvaggio (regia: Robin Petré)Il rapporto tra uomo e animali degli oceani minacciato dai cambiamenti climatici e da tempeste violente sempre più frequenti.
    SCHIAVITÙ: Diciamo Rivoluzione (regia: Elisabeth Perceval, …)Eterne storie umane di sofferenza raccontate come un viaggio sciamanico.
    MEDIA: Canzoni in bottiglia 1-4 (regia: Chloé Galibert-Laîné, …)Terrorismo, cinema e propaganda: come l'ISIS ha adottato i mezzi occidentali per raggiungere un pubblico internazionale.
    URBANIZZAZIONE: Nest (regia: Josefina Pérez-Garcia, …)Mentre gli esseri umani trasformano incessantemente i paesaggi in base alle loro esigenze, sorge la domanda: è possibile una coesistenza pacifica con altre specie?
    GIORNALISMO: F @ ck questo lavoro (regia: Vera Krichevskaja)La storia dell'ultima emittente televisiva nazionale indipendente russa.
    INVECCHIAMENTO: Le temps perdu (regia: Maria Alvarez)Che cosa può raccontarci un gruppo di pensionati impegnati in piacevoli ore a leggere Proust sul mondo in cui viviamo oggi?
    - Annuncio pubblicitario -

    Ti potrebbe piacere ancheRELATIVA
    Consigliato a te

    X