SALUTE: Un film profondamente intimo, che racconta la storia di una vita insieme che ha superato tutte le crisi.
Bianca-Olivia Nita
Bianca è giornalista freelance e critica documentarista. Collabora regolarmente con la Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 17 agosto 2019

Quando la vita è buona e tutto va bene, le promesse di impegno diventano facili. Tutte le coppie iniziano la loro vita insieme con un senso di meraviglia e la sensazione di avere molto tempo davanti. Ma cosa succede se la vita si presenta con un cambiamento di piani che trasforma irreversibilmente la libertà e l'apertura? E se ti viene chiesto di rinunciare a tutto ciò che sei e vuoi affrontare per affrontare questa sfida? Come cambia l'amore allora? Cosa faresti? Chi saresti?

Un decennio dopo il suo debutto nel 2008 Niente più segnali di fumo, Il nuovo film di Fanny Bräuning The Journey - A Story of Love tocca tutte queste domande ed è forse uno dei film documentari più personali e intimi che tu abbia mai visto.

Rettifiche e volontà

Due decenni fa, affetta da sclerosi multipla, la madre di Bräuning, Annette, cadde in coma. Dopo questo, rimase paralizzata dal collo in giù, completamente dipendente dai custodi e dalla dedizione incessante e senza sosta del padre di Bräuning, Niggi. L'opzione di mettere Annette in un ospizio non è mai stata un'opzione per lui. Abbracciò completamente il suo nuovo ruolo, lasciò il lavoro e si adattò. E nonostante tutto, entrambi non hanno mai smesso di vivere la vita. La vita è cambiata solo, richiedendo grandi adattamenti e molta volontà.

Attraverso scatti intimi, interviste, filmati di famiglia e foto, il film racconta la storia inimmaginabile e stimolante dell'amore di Annette e Niggi. È la storia di due persone che hanno preso «attraverso il bene e il male, fino a quando la morte non ci separa» e l'ha applicato alla loro vita.

La vita è cambiata solo, richiedendo grandi adattamenti e molta volontà.

Ormai sulla sessantina, Annette e Niggi sfruttano al massimo ciò che è possibile, viaggiando ancora - contro ogni previsione - in una roulotte trasformata da Niggi per soddisfare le esigenze di Annette. Invecchiando, prendersi cura di Annette diventa più difficile per Niggi e la sua malattia dovrebbe progredire ancora di più.

Una vita felice

L'archivio familiare di immagini e video mostra una vita felice - una coppia di artisti e i loro figli, che viaggiano, lavorano, sorridono e si godono la vita all'aria aperta. Il loro passato sembra caldo e felice; hanno vissuto momenti trascurati di normalità e semplicità, l'ombra della SM di Annette che incombe, ma non ancora lì. È il contrasto tra allora e ora che rende la loro storia estremamente potente perché porta la consapevolezza che la felicità non protegge dalla tragedia. La loro storia potrebbe diventare anche la nostra.

[Caption ...


Caro lettore. Hai letto 5 articoli questo mese. Potremmo chiederti di supportare MODERN TIMES REVIEW con una corsa sottoscrizione? Sono solo 9 euro trimestrali da leggere e avrai accesso completo a quasi 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche - e ti invieremo le prossime riviste stampate.
(Puoi anche modificare la tua pagina di presentazione connessa)



perché non lasciare un commento?