SIRIA: Il famoso nuovo documentario di Feras Fayyad è una rappresentazione spietata di coraggio, resistenza e solidarietà femminile.
Carmen Gray
Critico cinematografico freelance e collaboratore regolare di Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 10 gennaio 2020

Come filmare il bilancio umano della guerra? Mentre la tecnologia prolifera e i mezzi per registrare le proprie esperienze sono più accessibili che mai, ogni nuova ostilità e crisi di sfollamento porta con sé un diluvio di documentari. È forse solo naturale che ci sia stato un allontanamento dalla pretesa di trasformare il film definitivo di qualsiasi conflitto, verso finestre più personali, che volano sul muro, nella vita di coloro che sono afflitti, dato il volume di produzione. Tali film lasciano spesso un'analisi politica in background, ma diventano ancora più devastanti per questo, poiché siamo immersi nelle esperienze delle persone con cui siamo portati a identificarci intensamente, nel loro desiderio più elementare per le condizioni fondamentali di comunità e sicurezza sostenute .

Alcuni dei più forti documentari dell'anno sulla guerra siriana sono di cittadini sotto assedio, ciascuno convincente e straziante come il prossimo nel rappresentare la fortezza in condizioni disperate. Non è il caso di scegliere tra loro perché «quello» da vedere - ognuno nella singolarità dei loro protagonisti attira la propria degna attenzione. Tim Alsiofi sparò al suo corto Douma Underground mentre al riparo in un seminterrato con i propri cari dalle bombe a botte. Waad al-Kateab ha registrato cinque anni di resistenza in Per Sama (in cui Edward Watts condivide la direzione del credito), sposarsi e dare alla luce resistendo ad Aleppo in costante pericolo. E dal regista Feras Fayyad, a seguito del suo film sui caschi bianchi Gli ultimi uomini ad Aleppo, c'è adesso La caverna , che mostra le lotte quotidiane di una dottoressa e di un dirigente dell'ospedale nella Ghouta orientale, tenuta dai ribelli, nella periferia di Damasco, mentre i bombardamenti colpiscono e gli aerei russi sciamano sopra di loro.

Dr. Amani Ballour

Se il cinema è davvero un ...


Caro lettore. Hai letto 5 articoli questo mese. Potremmo chiederti di supportare MODERN TIMES REVIEW con una corsa sottoscrizione? Sono solo 9 euro trimestrali da leggere e avrai accesso completo a quasi 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche - e ti invieremo le prossime riviste stampate.
(Puoi anche modificare la tua pagina di presentazione connessa)



perché non lasciare un commento?