MORTE: Il compito di gestire i morti riguarda principalmente i rapporti con i vivi.
Bianca-Olivia Nita
Bianca è giornalista freelance e critica documentarista. Collabora regolarmente con la Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 21 ottobre 2019

City of the Dead

(Ciudad de los Muertos)

Miguel Eek

Marta Castells

Spagna

Girato per un periodo di un anno, Di Miguel Eek il nuovo film è un ritratto della vita come al solito nel grande cimitero di Palma, Palma di Maiorca. Questo potrebbe non sembrare molto, ma questo documentario di osservazione ha umorismo e profondità ed è molto più di quanto la sua sinossi possa promettere. Visto attraverso la vita quotidiana dei suoi lavoratori e delle persone che vengono a visitare o salutano i loro cari, City of the Dead è essenzialmente un ritratto caldo e inquietante della condizione umana che circonda l'ultimo importante punto di riferimento nella vita di tutti: la fine della linea.

Il lavoro di squadra

La fotocamera esplora, con sfumature e sensazioni, la realtà delle persone che trascorrono le loro giornate lavorative affrontando ciò che la maggior parte di noi tende ad evitare di pensare: la consapevolezza che alla fine moriremo tutti. Eppure in compagnia di Jose (l'agente di vendita che incontra le famiglie che vengono a organizzare i funerali), David e Sergio (i becchini), Jaume e Mohammed (i giardinieri), Jose Luis (dal crematorio) e Manuela (che fa le pulizie ), la realtà della nostra impermanenza diventa sorprendentemente meno spaventosa e solo umana. A volte drammatiche e spesso divertenti, le loro routine e interazioni quotidiane si svolgono spesso in compagnia del defunto, ma testimoniare ciò rende conto di quanto sia necessario, inevitabile e anche significativo il loro lavoro.

città-morte-post1
City of the Dead, un film di Miguel Eek

Ogni giorno, gestire il cimitero è un lavoro di squadra. Ci sono momenti di routine e oziosi, alcuni giorni sono più occupati di altri e c'è traffico da gestire intorno al giorno di Ognissanti quando tutti vengono a visitare i loro perduti. A quanto pare, morire richiede alcuni preparativi pratici e alcuni lavori di amministrazione, e ci sono numerose decisioni da prendere. Il cimitero sembra funzionare come qualsiasi altra impresa, con un'offerta per tutto, dall'abbigliamento alla musica fino a un luogo di riposo finale, il tutto con un cartellino del prezzo allegato. Jose - l'agente di vendita - parla a bassa voce a ogni famiglia. Sembra avere un catalogo per tutto. E tutte le domande e le scelte sembrano realtà che colpiscono intermezzi nella sfocatura di un ...


Caro lettore. Hai letto 5 articoli questo mese. Potremmo chiederti di supportare MODERN TIMES REVIEW con una corsa sottoscrizione? Sono solo 9 euro trimestrali da leggere e avrai accesso completo a quasi 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche - e ti invieremo le prossime riviste stampate.
(Puoi anche modificare la tua pagina di presentazione connessa)



perché non lasciare un commento?