DROGA: Dall'elezione del presidente filippino Rodrigo Duterte, una collezione di spiriti maligni è apparsa per le strade di Manila.
Carmen Gray
Carmen Gray
Critico cinematografico freelance e collaboratore regolare di Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 4 agosto 2020

L'aswang, una creatura di Filippino folklore, si dice che caccia agli umani dopo il crepuscolo. Nessuno è sicuro di come sia, perché cambia forma. Alcuni vedono un lupo mannaro, altri un demone. In un certo senso, la sua forma non ha importanza, perché quando viene dato l'avvertimento da un vicino all'altro che è in atto un aswang, tutti sanno cosa significa: "Abbi paura". Il documentarista filippino Alyx Ayn Arumpac fa riferimento alla bestia all'effetto atmosferico nelle sequenze iniziali di Aswang, il suo film d'esordio. Il discorso sulla figura temuta è aumentato negli ultimi anni manila, poiché i bassifondi della capitale sono stati trasformati in campi di sterminio dalla dichiarata guerra populista del presidente Rodrigo Duterte contro farmaci.

Mistica

I cadaveri dei propri cari e il sangue che scorre letteralmente per le strade dopo l'ennesimo omicidio extragiudiziale sotto la copertura dell'oscurità non potrebbero essere più reali per gli abitanti degli slum, ma l'accesso dei poveri a informazioni accurate sui media e l'influenza sul funzionamento dei vertici del governo è inesistente. Molte famiglie incolpano poliziotti e vigilantes canaglia mentre continuano a impegnarsi a sostenere Duterte, anche quando i loro parenti sono stati uccisi. Per chiunque sospetti la sua mano, parlare è pericoloso. Che tutti i cittadini ci credano o no, ...


Caro lettore. Hai già letto una recensione gratuita / leggi un articolo oggi (ma tutte le notizie del settore sono gratuite), quindi torna domani o effettua il login se sei un abbonato? Per 9 euro, avrai pieno accesso a circa 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche e riceverai le prossime riviste stampate.

Accedi