Informazioni

    Un'economia dell'abbandono

    SANITÀ: Reinstallare l'empatia è l'unica soluzione all'attuale crisi di cura della società.

    La crisi dell'assistenza
    Autore: Emma Dowling
    Editore: Verso Libri, UK


    (Tradotto da Inglese di Google Gtranslate)

    La ristrutturazione del welfare state in Europa che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi America del Nord come risultato dell'imposizione di misure di austerità in seguito alla crisi finanziaria globale, è "un aspetto di una crisi di assistenza globale manifesta". La Gran Bretagna oggi deve affrontare una popolazione che invecchia e, di conseguenza, un numero crescente di demenza pazienti con esigenze di cura. I tagli alla spesa pubblica hanno determinato una carenza di risorse e strutture assistenziali, con ripercussioni sui servizi sanitari in generale, comprese le risorse per salute mentale servizi e fornitori di assistenza sanitaria estenuanti, inclusi medici, infermieri e assistenti. Negli ultimi dieci anni, i tagli hanno anche impoverito l'offerta sociale di "scuole materne", "indennità di mantenimento dell'istruzione", indennità di disoccupazione e invalidità, "servizi di comunità" e mezzi per affrontare i "bisogni dei migranti in fuga dalla guerra".

    Emma Dowling
    Emma Dowling

    Nel suo primo libro, Emma Dowling propone un argomento convincente e ben studiato che traccia i modi in cui il settore privato e finanziato ha avuto l'opportunità di investire e trarre profitto dalla fornitura di assistenza sociale e sanitaria dagli anni '1970 in Gran Bretagna. Secondo Dowling, la famigerata affermazione di Margaret Thatcher secondo cui "non esiste una cosa come la società" riguarda meno l'individualismo in quanto tale, ma piuttosto una petizione per "responsabilità privata e personale". Sotto un neoliberista logica, la cura è intesa come un obbligo morale individuale piuttosto che una responsabilità sociale e quindi collettiva, anche pubblica. Questo è il ragionamento alla base dell'esaurimento della fornitura pubblica di assistenza sociale e sanitaria, che ha portato all'attuazione di una serie di "soluzioni di assistenza" attraverso investimenti privati ​​che aggrava ulteriormente la crisi dell'assistenza.

    In una logica neoliberista, la cura è intesa come un obbligo morale individuale piuttosto che una responsabilità sociale e quindi collettiva, anche pubblica

    Dowling definisce la cura "come tutte le attività di supporto che si svolgono per creare, rifare, mantenere, contenere e riparare il mondo in cui viviamo e le capacità fisiche, emotive e intellettuali necessarie per farlo". Ciò significa che la cura è "centrale per la riproduzione della società" e "parte di un'infrastruttura fondamentale che tiene insieme la società". Le donne svolgono "un lavoro di assistenza non retribuito significativamente maggiore rispetto agli uomini", spendendo "3.3 volte più tempo degli uomini in cure non retribuite". Per questo motivo, dagli anni '1970, marxista femministe hanno a lungo considerato il valore economico della riproduzione sociale. Le donne sono entrate nel lavoro mercato molto prima di quel momento, ma fino a tempi recenti, molte donne dipendevano dallo stipendio del capofamiglia maschio; pertanto, le femministe marxiste hanno a lungo sostenuto che il lavoro riproduttivo non pagato non solo produce plusvalore, ma non è nemmeno "al di fuori della relazione salariale". Per Dowling, "il lavoro di cura è un aspetto della riproduzione del lavoro". Alle prese con la differenza tra "cura" e "lavoro riproduttivo", sostiene che quest'ultimo è una categoria economica "utilizzata per descrivere la separazione istituzionalizzata tra attività produttive e riproduttive" all'interno del capitalista economia, mentre la prima "è una relazione sociale etica basata sia su sentimenti di affetto che su un senso di servizio, che richiede e produce attaccamenti simpatici con legami che ci legano agli altri". Il lavoro di cura non è confinato alla sfera privata e gratuita della casa; è anche "svolto nel contesto del welfare state". Tuttavia, quando lo stato sociale è esaurito, le donne sono le prime a sopportare il peso maggiore a causa delle aspettative di genere della società.

    quando servizi sociali sono esauriti da austerità misure, la critica ricade spesso sui fornitori piuttosto che sulle condizioni sistemiche che impediscono in primo luogo la fornitura di assistenza sociale e sanitaria. Come sostiene Dowling, l'austerità è un modo di "governare in modo perfetto in futuro", dando così forma a "un modo di accumulazione basato su aspettative, proiezioni e speculazioni di guadagni o perdite futuri". In Gran Bretagna, i tagli alla spesa pubblica hanno portato anche alla creazione del nuovo lancio del credito universale che semplifica eccessivamente il modo in cui benefici e credito le tasse vengono attribuiti, limitando i "criteri di ammissibilità". Quando anche le autorità locali sono prive di fondi pubblici e viene impedito di fornire assistenza sociale, i più vulnerabili vengono lasciati a se stessi. Questo esaurimento è stato "accompagnato da una retorica di empowerment della comunità" che fa leva sul lavoro volontario e di assistenza comunitaria. D'altra parte, i beneficiari del benessere sociale soffrono di uno stigma che incolpa gli individui al fine di nascondere la natura sistemica della loro situazione.

    Quando anche le autorità locali sono prive di fondi pubblici e viene impedito di fornire assistenza sociale, i più vulnerabili vengono lasciati a se stessi.

    Dowling dimostra anche che i tagli ai finanziamenti pubblici significano che qualcuno finisce sempre per pagare il conto. Per quanto riguarda la ristrutturazione dei contratti di lavoro dei dottorandi che lavorano per l'Azienda NHS, l'autore spiega che coloro che sarebbero stati più colpiti da questi nuovi contratti sarebbero stati quelli con responsabilità di assistenza. In queste nuove condizioni, i medici giovani dovrebbero scaricare le responsabilità di custodia dei bambini su un lavoratore informale o occasionale, che molto probabilmente sarebbe una `` donna, di classe inferiore e molto probabilmente con un background migratorio '', evidenziando a sua volta `` l'interdipendenza delle sfere di produzione e riproduzione ».

    Dopo l' Crisi finanziaria nel 2008, anche i banchi alimentari si sono moltiplicati, "ora ci sono oltre 2,000 banchi alimentari" in Gran Bretagna. Secondo il Trussell Trust, il 30% degli utenti dei banchi alimentari ha un reddito. D'altra parte, i cibi bancari 'fanno affidamento sulla compassione dei volontari', sostituendo il benessere sociale con la carità e la buona volontà e, allo stesso tempo, 'rafforzano le gerarchie tra coloro che hanno il tempo, i mezzi e l'inclinazione ad aiutare gli altri e quelli con bisogno di aiuto '.

    In Gran Bretagna, gran parte della fornitura di `` assistenza sociale per adulti '' si basa sul lavoro dei migranti, molti dei quali sono impiegati da società di outsourcing che offrono in alcuni casi stipendi al di sotto del salario minimo. Dall'istituzione del NHS, la Gran Bretagna ha fatto affidamento migrazione per eseguire lavori di cura. Negli anni '1950, la forza lavoro sanitaria era assicurata dai cittadini delle nazioni del Commonwealth nel subcontinente indiano e nei Caraibi. Oggi, in Gran Bretagna, il reclutamento di operatori sanitari dipende in larga misura dalla migrazione dall'Unione Europea, in particolare dai paesi dell'Europa orientale ma anche del Sud Europa, come il Portogallo, che hanno subito la propria situazione dopo la crisi finanziaria globale.

    Oggi, in Gran Bretagna, il reclutamento di operatori sanitari dipende fortemente dalla migrazione dall'Unione europea, in particolare dai paesi dell'Europa orientale ma anche del sud Europa

    C'è stato un graduale interesse per l'investimento e l'uso di senza preoccupazioni nell'assistenza domiciliare, che prevede non solo la creazione di robot per l'esecuzione di compiti ad alta intensità di manodopera come il sollevamento di un paziente, ma anche la supervisione dei lavoratori e il monitoraggio del tempo impiegato in ciascuna attività. Questi "technofix" potrebbero aiutare la "condivisione delle informazioni tra gli operatori sanitari" e il sollievo di compiti intensivi, ma come avverte Dowling "la tecnologia non sostituisce mai un compito", informa e trasforma anche la natura del compito stesso. La tecnologia non viene utilizzata solo contro i lavoratori per monitorare i loro compiti, ma il lavoro di cura coinvolge anche abilità sociali e affettive che non possono essere suddivise in unità di tempo.

    Nel contesto dell'austerità, il settore privato ha permeato ancora di più l'offerta sociale e assistenziale, implementando nuovi modelli di business attraverso partenariati pubblico-privato. Per Dowling, queste sono "soluzioni di cura" che aumentano la crisi. Poiché la prevenzione è considerata un'opzione per affrontare la crisi dell'assistenza, una serie di strumenti finanziari come i Social Impact Bond (SIB) vengono utilizzati per "finanziare l'innovazione sociale e fanno parte della più ampia svolta dell'impresa sociale". I SIB sono "emessi per generare finanziamenti privati" al fine di intervenire nella società. Se ogni "intervento raggiunge i suoi obiettivi entro il tempo stabilito", gli investitori ricevono i loro soldi con un premio aggiuntivo. L'impatto sociale è previsto attraverso l'utilizzo di modelli metrici e analisi dei dati per garantire i risultati degli obiettivi e il rendimento del capitale. Inoltre, quando i servizi pubblici di assistenza sociale e sanitaria sono esauriti e gli individui resi responsabili del proprio benessere, fiorisce un'industria della cura di sé e emerge una pletora di disturbi compulsivo-ossessivi, come il mangiare pulito.

    In conclusione, oggi, in Gran Bretagna, il reclutamento di operatori sanitari dipende fortemente dalla migrazione dall'Unione Europea, in particolare dai paesi dell'Europa orientale ma anche dell'Europa meridionale, offre un quadro cupo della fornitura di assistenza sanitaria e sociale in Gran Bretagna. Dowling sostiene che la crisi finanziaria globale è stata allora un `` catalizzatore '' della crisi dell'assistenza, ma nel contesto della nostra situazione attuale, il suo libro rende anche visibile un'ovvia correlazione tra l'esaurimento degli stati sociali dal 2008 e l'incapacità del mondo occidentale di rispondere di conseguenza alla pandemia Covid-19.

    Grazie per aver letto. Hai letto 29234 recensioni e articoli (oltre alle notizie del settore), quindi potremmo chiederti di prendere in considerazione un sottoscrizione? Per 9 euro, ci sosterrai, avrai accesso a tutte le nostre riviste cartacee online e future - e otterrai la tua pagina del profilo (regista, produttore, festival ...) agli articoli collegati. Ricorda anche che puoi seguirci Facebook o con il nostro newsletter.

    Patricia Sequeira Brás
    Patricia Sequeira Brás insegna Culture portoghesi moderne. Il rapporto tra politica e cinema che ha motivato il suo dottorato continua a dare forma ai suoi nuovi progetti di ricerca. I suoi interessi attuali includono rappresentazioni di crisi nel cinema e nel video; esplorazioni sugli spettatori dei film e sugli impegni politici ed etici; comunicativo e affettivo capitalismo. Questi interrogativi sono informati dal lavoro di una serie di campi disciplinari all'interno delle discipline umanistiche: teoria del cinema, filosofia, teoria politica e recenti ricerche in neuroscienze.

    Ti potrebbe piacere ancheRELATIVA
    Consigliato a te

    GENERE: Il fascino del lavoro come processo e piacereIn un libro scritto in modo delizioso, Salomé Aguilera Skvirsky delinea, analizza e nomina un genere visivo che tutti conosciamo ma che non abbiamo ancora imparato ad apprezzarne appieno il potenziale e le implicazioni.
    GENERE: Il punto di vista delle donne giapponesiUna panoramica esclusiva dei diversi ruoli che le donne giapponesi svolgono nella società.
    ARTE: Il rapporto tra arte e politicaSebbene molti dei mecenati di oggi utilizzino l'arte come un gigantesco pilastro pubblicitario, cosa può ancora fare l'arte quando i politici mentono?
    MEDIA: Con quanto anticipo devi sapere cosa stai cercando?La profilazione, il controllo delle informazioni, le sollecitazioni sulla regolazione del comportamento e la vendita di dati personali dovrebbero rivelarsi la realtà, piuttosto che la realizzazione di Internet come rete pubblicista.
    TARDA MODERNITÀ: Il controllo della società e dei ribelliLe persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?
    COVID-19: Nessuno conosce il futuroUn raduno di voci influenti da tutto il mondo per valutare le possibilità progressive sulla scia di COVID-19.
    - Annuncio pubblicitario -
    X