CAPITALISMO: Famiglia di mezzanotte e all'estero mostra due tipi molto diversi di lavoratori svantaggiati in uno sfondo del capitalismo spietato dei nostri tempi.
Alexander Huser
Huser contribuisce regolarmente alla Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 2 novembre 2019

Documentario di Sung-a Yoon all'estero inizia con una ripresa statica di una giovane donna filippina che pulisce un bagno. Dopo un po ', inizia a piangere, ma continua con il suo lavoro solitario. La scena illustra un punto centrale insegnato al centro di formazione per i lavoratori filippini sul lavoro all'estero come cameriere, che il film ritrae: non lasciare mai che i tuoi datori di lavoro ti vedano piangere.

Nel centro di formazione, le donne sono preparate per i compiti che eseguiranno come i cosiddetti OFW (lavoratori filippini d'oltremare) nei paesi asiatici e mediorientali, come cucinare e servire pasti, pulire case e neonati, e forse anche pulire disabili membri della famiglia. Le sfide che dovranno affrontare sono numerose, sia in termini di allontanamento dalla propria famiglia - che molti di loro sosterranno attraverso questo incarico per almeno due anni - sia dalle costanti esigenze e talvolta abusi da parte delle famiglie che sono fuori per servire .

La formazione comprende giochi di ruolo di situazioni più o meno tipiche per questa linea di lavoro, in cui le future domestiche si alternano nel ruolo di OFW e di vari membri delle famiglie dei datori di lavoro. Alcuni dei partecipanti hanno già lavorato all'estero e possono quindi condividere le loro esperienze con i principianti, servendo nel film come conferme di ciò che viene rappresentato nelle sessioni di gioco di ruolo. Le rievocazioni costituiscono una parte sostanziale del film, a volte aggiungendo un senso di strano umorismo. Altrettanto spesso, tuttavia, queste drammatizzazioni mostrano la gravità di alcuni degli incidenti che i lavoratori potrebbero dover affrontare, tra cui le molestie sessuali e persino i tentativi di stupro.

Le donne sono preparate per cucinare e servire pasti, pulire case e neonati.

L'approccio di Yoon è osservativo, con uno stile tableaux in qualche modo simile al regista austriaco Ulrich Seidl. Ma anche se il suo stile visivo è in parte distanziato, così come il film non si concentra su un personaggio principale, all'estero è molto più empatico nei confronti dei suoi protagonisti rispetto al solito caso con i film di Seidl.

Denaro ed etica

La produzione franco-belga è stata proiettata nel concorso documentario internazionale al festival Message to Man di San Pietroburgo a settembre, dove ho fatto parte del ...


Caro lettore. Hai letto 5 articoli questo mese. Potremmo chiederti di supportare MODERN TIMES REVIEW con una corsa sottoscrizione? Sono solo 9 euro trimestrali da leggere e avrai accesso completo a quasi 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche - e ti invieremo le prossime riviste stampate.
(Puoi anche modificare la tua pagina di presentazione connessa)



perché non lasciare un commento?