FOTOGRAFIA: Con un tocco di magico realismo, Doña Maria e i suoi sogni offre un viaggio eccezionale attraverso il misterioso mondo del deserto venezuelano.
João Vilela Geraldo
Data di pubblicazione: 10 settembre 2019

100 anni di solitudine si sono trasformati in 12 anni di compagnia legata al sangue e fiducia acquisita duramente. Un orizzonte secco illimitato dove l'esotismo non è mai arrivato, il colore non è mai arrivato attraverso la coda di un arcobaleno e l'acqua è più preziosa dell'oro. Doña Maria e i suoi sogni, l'iconico libro e serie di viaggi del fotografo Horst Friedrichs, che lo ha portato a vincere il Lead Gold Award - il più prestigioso della fotografia - è nato sotto l'incantesimo della vera avventura e il destino e l'oscurità della dura logistica in un Venezuela scomparendo lentamente nell'oblio del petrolio e della politica e guadagnandosi spaventosamente la reputazione di provetta per la teoria e la pratica andò storto. Partendo dal nord-ovest dello stato di Lara e spostandosi nella stessa direzione verso la regione di Falcón, Horst ha trascorso dodici anni incontrando le stesse famiglie per periodi di tempo simili ogni anno, facendo una visita molto attesa e cercando ombra e sorrisi sotto i piccoli tetti che aveva resistito tempo e temperamento, e la strana tempesta o due.

Nessuna nave pirata

Ma perché qualcuno dovrebbe voler percorrere migliaia di miglia per fotografare una terra sterile e dimenticata dove non c'erano navi pirata, niente guerre, nessuna carestia, nessun dramma e apparentemente nessuna notizia? Perché qualcuno dovrebbe voler vedere i luoghi in cui il tempo si è fermato come una lucertola intelligente in attesa della sua preda, o incontrare vecchi ceramisti ciechi, fabbricanti di sedie rugose e tostate dal sole, tagliatori di pietre cauti? Perché qualcuno dovrebbe scegliere i corvi neri sopra i pappagalli luccicanti?

La serie copre le routine e le prove della vita quotidiana nelle sterili terre del «deserto» venezuelano, un luogo di frontiera in cui la magia ha preso il posto dei libri delle regole e delle leggi istituzionali e dove i villaggi spazzati dal vento sono silenziosi ma rispettosi testimoni dei rituali e delle tradizioni di piccole comunità che hanno imparato presto e presto a prendersi cura di se stesse.

Potrebbe essere un posto duro in cui i bambini non hanno mai sentito parlare i viaggi di Gulliver or Robinson Crusoee dove i cani randagi farebbero festa degli abitanti di Lilliput, ma dove libertà e fantasia attraversano le vene e i letti dei fiumi inariditi.

sterile e abbandonato com'è, questo è un luogo di sopravvivenza e sacrificio

Tuttavia, sterile e abbandonato com'è, questo è un luogo di sopravvivenza e sacrificio, dove fortuna e fortuna non giocano, e dove le routine quotidiane di ogni famiglia emulano facilmente decenni di orale ...


Caro lettore. Hai letto 5 articoli questo mese. Potremmo chiederti di supportare MODERN TIMES REVIEW con una corsa sottoscrizione? Sono solo 9 euro trimestrali da leggere e avrai accesso completo a quasi 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche - e ti invieremo le prossime riviste stampate.
(Puoi anche modificare la tua pagina di presentazione connessa)



perché non lasciare un commento?