Informazioni

    Regista di documentari rumeno picchiato dalla critica per aver raccontato il disboscamento illegale


    (Tradotto da Inglese di Google Gtranslate)

    Durante le riprese di un nuovo documentario sull'illegalità la deforestazione in Romania, regista e giornalista Mihai Dragolea, attivista ambientale Tiberiu Bosutar, e un terzo compagno, Radu Mocanu, sono stati brutalmente picchiati da un gruppo di venti uomini.

    L'attacco è avvenuto in una foresta a Cosna, nella contea di Suceava, ed è stato portato a termine con asce e forche. Oltre ad essere stato battuto in modo critico, l'equipaggiamento di Dragolea è stato distrutto, così come le note sul campo e le registrazioni. «Tra gli aggressori c'erano l'ingegnere forestale e il proprietario del bosco. Non ho potuto dialogare con loro. Hanno solo gridato: ti ammazzo!, ti ammazzo», Mihai Dragolea ha detto al quotidiano rumeno Digi24.

    Leggi anche: Legno (dir. Monica Lăzurean-Gorgan, Michaela Kirst, Ebba Sinzinger)

    L'attentato, che ha reso incoscienti Bosutar e il terzo compagno, ha poi fruttato alcuni arresti, grazie soprattutto a Greenpeace che ha chiesto all'ispettore generale della polizia rumena e l'ispettore capo dell'IPJ Suceava di coinvolgersi direttamente nella risoluzione di questo caso e di seguire l'indagine fino al suo completamento. Greenpeace fornisce anche assistenza legale di emergenza alle vittime.

    Lo stesso Dragolea è un giovane regista il cui film del 2015 Robot d'oro è stato ben accolto nella sfera dei documentari locali, mentre la deforestazione illegale continua a essere un grave problema in Romania. Alimentato da società austriache (es. Kronospan, Holzindustrie Schweighofer, che gestiscono segherie nella città di Sebeș), un'industria multimiliardaria e un sistema di controllo e segretezza simile alla mafia, le foreste vergini incontaminate della Romania vengono abbattute a ritmo di 260 milioni di alberi al disboscamento da quando sono arrivati ​​gli austriaci. A parte i politici corrotti che hanno accolto a braccia aperte le società straniere, una società forestale rumena, Romsilva, ha rilasciato le licenze di registrazione

    Modern Times Review
    Le novità del settore sono fatte da noi. Contatto Steve Rickinson.

    Ultime notizie

    X