Informazioni

    La pandemia ha tagliato i programmi cinematografici del 22%, mostra East West Index 2021


    (Tradotto da Inglese di Google Gtranslate)

    Nell'analizzare la rappresentazione delle diverse regioni ai festival di film documentari, sono stati presentati durante il dibattito i nuovi dati dell'East West Index 2021. al Marché du Film / Documenti di Cannes, che è stato co-organizzato dal Festival internazionale del film documentario di Ji.hlava e presentato dal Direttore del Festival Marek Hovorka. L'East West Index è stato lanciato nel 2019 per indicare la sbilanciata rappresentazione dei registi dell'Europa orientale nei festival dell'Europa occidentale e per seguire le tendenze relative alla rappresentazione di altre regioni nei festival europei, tra cui Africa e Asia.

    Dai dati raccolti da 14 festival cinematografici europei nel 2020 e nel 2021, la maggior parte dei festival ha ridotto il numero di film selezionati nel proprio programma. Tale riduzione ammonta complessivamente al 22% (2,701 film nel 2019 contro 2,106 nel 2020), con focus su alcuni festival cinematografici (tra cui IDFA, DOK Lipsia, doclisboa, Festival del cinema di Cracovia, Doku Fest Kosovo e non solo) dovendo ridurre ancora di più il loro programma. Di conseguenza, dai programmi dei festival manca un film su quattro o cinque.

    L'indagine ha anche mostrato che alcuni festival di documentari europei hanno spostato la loro attenzione verso film nazionali o regionali per attirare un pubblico locale più ampio. Questa diminuzione della diversità può anche essere influenzata dalla situazione finanziaria dell'intero settore dei festival che era già stata messa in discussione prima della pandemia.

    Scarica The East West Index 2021 – QUI

    Modern Times Review
    Le novità del settore sono fatte da noi. Contatto Steve Rickinson.

    Ultime notizie

    X