CONSUMO: Un commento umoristico e toccante sul consumo di massa del nostro tempo.
Alexander Huser
Huser contribuisce regolarmente alla Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 16 febbraio 2020

All Inclusive è in un certo senso un cortometraggio: uno studio osservazionale di dieci minuti turismo di massa a bordo di un cosiddetto all-inclusive crociera nave, senza dialoghi. La regista Corina Schwingruber Ilić e la fotografa Nikola Ilić catturano la vita sulla gigantesca barca in tableaux più o meno statici, mentre il suono consiste nella musica riprodotta nelle varie situazioni o nel ronzio delle orde che si godono le vacanze.

Il film mostra i turisti mentre prendono il sole sul ponte, mangiano dai buffet, guardano gli spettacolari spettacoli teatrali e ballano in discoteca. Naturalmente c'è anche intrattenimento e attività previste per i bambini. Genere stereotipicamente, una sequenza mostra tutti i giovani vestiti da capitani, seguiti dalle ragazze che indossano costumi da principessa. In una delle poche scene che non includono gruppi ristretti di persone, assistiamo a una coppia rappresentata dal fotografo della barca in un ambiente simile al Titanic, presumibilmente più ispirato al lato romantico del film di James Cameron che all'incontro della nave storica con l'iceberg.

Affollata vita vacanziera

All Inclusive è una rappresentazione divertente e leggermente assurda di una forma di turismo di massa in cui l'esperienza di soggiornare nell'hotel galleggiante è l'obiettivo in sé, non la destinazione del viaggio. Allo stesso tempo, il film è un commento nitido e preciso sul consumo di massa e l'intrattenimento del nostro tempo, con l'affollata vita di vacanza come immagine compressa della società nel suo insieme. Tutti dovrebbero prendere parte alla vita lussuosa, anche se può benissimo dirigersi verso l'iceberg, a un livello più metaforico.

All Inclusive è stato presentato in numerosi festival, tra cui IDFA, Viennale e Message to Man festival a San Pietroburgo.

Tradotto dal originale tramite NY TID


perché non lasciare un commento?