COMUNISMO: La lunga storia del Parco Naturale Văcăreşti di Bucarest ha subito molte iterazioni, dal monastero alla prigione al più grande delta urbano del mondo.
Steve Rickinson
Steve Rickinson
Communications Manager presso Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 12 agosto 2020

Il delta di Bucarest, o Parco naturale Văcăreşti, sta vivendo un momento di documentario quest'anno. Dal momento che il suo Sundance Film Festival prima, film basato su Delta di Radu Ciorniciuc Acasa, la mia casa ha viaggiato per il circuito dei festival cinematografici internazionali, accumulando riconoscimenti lungo il percorso. Era anche il titolo del 19 Festival Internazionale del Cinema di Transilvania (TIFF) programma centrale, «Romanian Days» all'inizio di questo mese, ma non è stato l'unico film del festival a concentrarsi su questa vasta distesa di natura selvaggia. Anche sulla lista TIFF c'era la mentalità esistenziale Il Delta di Bucarest.

Dalla regista Eva Pervolovici, Il Delta di Bucarest attraversa decenni, tracciando una linea dalla storia oscura dell'era comunista dell'area al suo attuale stato di terra protetta, con anni di decadente abbandono nel mezzo. La storia di questo luogo è una delle due epoche in una città, la sempre complessa capitale rumena di Bucarest.

Delta del ...


Caro lettore. Hai già letto una recensione gratuita / leggi un articolo oggi (ma tutte le notizie del settore sono gratuite), quindi torna domani o effettua il login se sei un abbonato? Per 9 euro, avrai pieno accesso a circa 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche e riceverai le prossime riviste stampate.

Accedi