Più

    La politica ufficiale e la resistenza di Israele


    (Tradotto da Inglese di Google Gtranslate)

    «Fat Ass» e «Cocksuckers» sono solo due delle numerose invettive con cui i coloni accolgono un gruppo internazionale in visita Hebron, guidato da un ex soldato israeliano prima di essere comandato in questo luogo. Quest'uomo sa di cosa sta parlando. Con attacchi di rumore, i coloni cercano di disturbare qualsiasi diffusione di informazioni, ad esempio, come i coloni attaccano regolarmente il I palestinesi, e già abbattuto il loro mercato nel 1994, terrorizzandoli con furti organizzati e aggressioni permanenti, protetti da un esercito flemmatico che raramente si attiva durante quegli attacchi. I coloni sono protetti dalla legge civile israeliana quando si trovano sullo stesso territorio. Allo stesso tempo, i palestinesi sono soggetti al diritto militare. Non possono nemmeno passare la frontiera in Gerusalemme per l'occasione di una famiglia. . .

    Caro lettore. Per continuare a leggere, crea il tuo account gratuito con la tua email,
    or accesso se sei già registrato (fare clic su password dimenticata, se non in una nostra e-mail).
    A sottoscrizione costa solo 9€ 🙂

    Dieter Wieczorekhttp://www.signesdenuit.com
    Wieczorek è critico cinematografico e collaboratore regolare di Modern Times Review.

    novità del settore

    IDFA annuncia la lista dei principali concorsi; film d'apertura della 34a edizioneMancano poco più di due settimane alla 34a edizione dell'International Documentary Film Festival Amsterdam (IDFA). Oggi, Artistico...
    Ji.hlava IDFF 2021: I vincitori completiAlla cerimonia di chiusura di sabato, il Ji.hlava International Documentary Film Festival ha annunciato i vincitori della sua 25a edizione, che si è svolta fisicamente...
    Doclisboa 2021: I vincitori assolutiDoclisboa ha annunciato i vincitori per la sua 25a edizione, che si terrà fisicamente dal 21 al 31 ottobre 2021.Concorso Internazionale Città di...
    CONFLITTO: La nostra memoria ci appartiene (regia: Rami Farah)Come si sopravvive in tempo di guerra? Dimenticando o ricordando...?
    AMBIENTE: Medusa (regia: Chloé Malcotti)Come le attività chimiche belghe hanno portato prosperità e inquinamento in un villaggio costiero italiano.
    GIUSTIZIA: Giudici sotto pressione (regia: Kacper Lisowski)L'incubo populista della Polonia visto attraverso la pressione senza precedenti dei giudici è ora sottoposto a uno stato dell'UE che sta rapidamente diventando un paria.
    BEIRUT: Polpo (regia: Karim Kassem)L'immobilità e la rinascita costituiscono una premurosa testimonianza delle conseguenze della potente esplosione di Beirut.
    CONFLITTO: Oscurità lì e niente di più (regia: Tea Tupajic)La ricerca di risposte di una donna bosniaca in un teatro buio.
    CINEMA: La storia della guerra civile (regia: Dziga Vertov)Pensato perduto per sempre, l'archivio del 1921 sulla guerra civile russa di Dziga Vertov debutta finalmente al pubblico 100 anni dopo.
    - Annuncio pubblicitario -

    Ti potrebbe piacere ancheRELATIVA
    Consigliato a te

    X