«Torniamo con un profondo desiderio di condividere»

PORTO/POSTA/DOC: Il Direttore del Festival Dario Oliveira sulle sfide, il programma e le novità sull'esperienza Porto/Post/Doc.

Porto / Post / doc dal 20 al 30 novembre 2021 in Porto, Portogallo.

Come punto di incontro per creatori, pubblico e professionisti del settore, Porto/Post/Doc mira a promuovere la cultura cinematografica, proiettando nuove forme di cinema contemporaneo. Con una filosofia eclettica, che spazia dal Concorso Internazionale a programmi paralleli, il festival occupa diverse sedi di Porto, città storica e cosmopolita, centro di una vivace comunità e vita notturna.

Modern Times Review ha parlato con il direttore del Porto/Post/Doc Festival Dario Oliveira sulle sfide, il programma e le nuove aggiunte all'esperienza Porto/Post/Docs.

Quest'anno il Porto/Post/Doc 2021 tornerà a una versione più «normale» di se stesso. Nell'ultima edizione+, qual è qualcosa che il panorama dei festival dell'era della pandemia ti ha costretto a imparare e a cui adattarti? Ci sono aspetti del panorama dei festival che ritieni siano cambiati per sempre a causa della pandemia?
Prima di tutto, abbiamo imparato molto su come portare diverse comunità in città e in campagna con un doppio festival nel 2020, nei cinema e online. Manterremo questa doppia opzione per questa edizione.

D'altro canto, tornando nelle sale cinematografiche del centro di Porto, torniamo con un profondo desiderio di condividere, da un lato, un programma ricco e variegato di film attraverso le quattro sezioni regolari del Concorso e il programma tematico e, dall'altro, dall'altro, il desiderio di abitare di nuovo insieme lo spazio del cinema. Il Fórum do Real e la Call to Action torneranno anche per creare uno spazio pubblico di discussione e riflessione in cui la comunità locale e gli ospiti del festival possano incontrarsi per discutere le principali questioni creative, sociali e politiche.

Il nostro programma di quest'anno è un risoluto tentativo di allineare il festival con le preoccupazioni che guidano le discussioni globali sulla crisi climatica, con il nostro programma tematico al centro di questo. Intitolato «Idee per posticipare la fine del mondo», è un programma che semplicemente non poteva essere rimandato. . .

Caro lettore. Per continuare a leggere, crea il tuo account gratuito con la tua email,
or accesso se sei già registrato (fare clic su password dimenticata, se non in una nostra e-mail).
A sottoscrizione costa solo 9€ 🙂

Steve Rickinson
Responsabile delle comunicazioni e redattore di settore presso Modern Times Review.

novità del settore

Doclisboa annuncia la retrospettiva incentrata sul colonialismo per il festival 2022La prima retrospettiva per #Doclisboa 2022, (6 - 16 ottobre) avrà come tema «The Colonial Question»....
Il Festival del Documentario di Salonicco li annuncia nel 2022 come «Post Reality»Il 24° Festival del Documentario di Salonicco, 10-20 marzo 2022, esplora la post-realtà che stiamo vivendo, attraverso una selezione di...
CIRCLE Women Doc Accelerator apre il bando 2022 per i progettiCIRCLE Women Doc Accelerator cerca fino a 10 cineaste (registi o produttori) con un forte progetto di #documentariocreativo#...

Ti potrebbe piacere ancheRELATIVA
Consigliato a te

X