Il prossimo decennio tecnologico

EDITORIALE: Un maggiore controllo o monitoraggio in questo decennio alla fine lascerà di più agli algoritmi che realizzano azioni basate sulla cosiddetta "intelligenza fruibile"?
Truls Lie
Editor-in-chief, Modern Times Review
Data di pubblicazione: 1 marzo 2020
intelligenza artificiale-sorveglianza-editoriale-MTR-in primo piano

#L'intelligenza artificiale # (AI) e la biotecnologia cambieranno il significato di essere umani - per quanto riguarda la nostra libertà e i nostri valori. Crediamo che Yuval Noah Harari (Sapiens), il cambiamento sarà più grande nel nostro secolo che nell'intera storia dell'umanità.

Il mio tema qui è questo nuovo decennio dal 2020. Ad esempio, qualcuno Tesla può essere controllato tramite un tasto da Muschio & Co in Palo Alto - ad esempio, possono decidere fino a che punto raggiungerà la batteria. Quando Tesla ha una tale capacità di controllo, possiede davvero l'auto o ha solo una licenza? E che mi dici di Fiat Chrysler, che ha ricordato 1,4 milioni di auto quando si è scoperto che un hacker esterno è riuscito a controllare in remoto uno: impianto stereo, tergicristallo, motore, freni e sterzo?

E da quanto tempo possiedi davvero il tuo smartphone, quando non è garantito aggiornabile per più di due anni (Android) o cinque (iPhone)? Il consumo di cose nuove è così frenetico, che in questo decennio dobbiamo abituarci al fatto che possediamo solo una licenza.

In questo nuovo decennio, la tua casa sarà dotata di smart TV, illuminazione intelligente e altoparlanti collegati (Google Home). Che ne dici di una vita più «vibrante» di tutti i giorni in cui il film horror si combina con le lampade del soggiorno che sfarfallano e cambiano colore, i suoni ascoltati da altre stanze e senti vibrazioni che non sai da dove provengono?

Otterrai comunque frigoriferi monitorati da telecamere nella tua vita quotidiana che ti aiuteranno con il tuo acquisto. Il riscaldamento telecomandato offre un caldo benvenuto familiare. Il tuo campanello con fotocamera e blocco automatico può bloccare quelli che desideri, anche quando sei lontano da casa. Oggi - almeno in Italia - sorveglianza le telecamere vengono automaticamente incluse quando si installa Internet.

Con la mentalità di sorveglianza viene sanzionata, specialmente per comportamenti devianti.

Ma che dire degli hacker di questo mondo connesso? Hai uno di quelli controllati dall'ospedale pacemakers o pompe per insulina? Quindi un giorno potresti essere esposto a un nuovo metodo di uccisione se qualcuno vuole fermarti.

Probabilmente vedremo anche un aumento della criminalità, hacker che infettano il tuo computer con il cosiddetto ransomware; o minaccia di divulgare pubblicamente ciò che hai memorizzato privatamente lì; o trogolo Internet delle cose (iOT) lascia che la luce nel soggiorno sfarfallio? O per quanto riguarda le minacce contro il tuo pacemaker collegato menzionato, fino a quando non hai trasferito un importo su un conto crittografico? E gestisci una delle caffetterie Starbucks con macchine da caffè controllate da Internet: cosa fai quando un hacker fa sì che tutti vaporizzino continuamente vapore?

Gli algoritmi

Nel prossimo decennio, la tecnologia più recente toglierà il controllo a molti. Ma anche il controllo su di te: l'intelligenza artificiale che elabora i big data, sia tramite Facebook, Google o altri controlli di ciò che fai su Internet. Parliamo quindi non solo di annunci personalizzati o acquisti di libri consigliati su Amazon, ma anche di dove ti muovi con la tua auto, il tuo smartphone e con chi parli - se non anche quello che dici e scrivi tramite XKEYSCORE della NSA degli Stati Uniti.

In questo prossimo decennio, alcuni probabilmente penseranno che il algoritmoti conoscerà meglio di te stesso. Forse è aiutato dal tuo materasso intelligente che misura il tuo battito cardiaco mentre dormi o il tuo Apple Orologio che registra il ritmo quotidiano e i movimenti del corpo. Ed è tutto archiviato in un cloud di dati. Dopotutto, la tua compagnia assicurativa vorrebbe guadagnare di più offrendo un'auto «su misura» e un'assicurazione sulla vita basata su ciò che ottengono da tali big data.

Sorveglianza

Lasciami cambiare prospettiva. Chi aiuta i poteri politici con la sorveglianza? Dato che Google era vicino in Cina ...

Bene, ad esempio, ci sono aziende come NSO Group, Gruppo Gamma (il loro FinSpy) o Memento Labs. Il primo è attualmente citato in giudizio per la concessione di licenze Pegasus, spyware che presumibilmente ha monitorato Jamal Khashoggi, il giornalista che è stato ucciso nell'ambasciata dell'Arabia Saudita a Istanbul. Bene, in ottobre questa compagnia israeliana, secondo The Economist, è stata anche citata in giudizio WhatsApp per l'utilizzo del software per hackerare l'account di 1400 utenti di WhatsApp. E a novembre, alcuni dipendenti del gruppo ONG hanno nuovamente fatto causa a Facebook per aver bloccato il loro Facebook profili.

Dette aziende vendono anche dati o software a potenti autorità che vogliono monitorare i propri cittadini. Memento Labs, ad esempio, ha l'FBI e una compagnia di spionaggio saudita come clienti.

D'altra parte, gli argomenti per fare sorveglianza puntano a combattere il crimine come l'onnipresente "terrorismo" o il traffico di stupefacenti.

Un esempio di sorveglianza statale è stato dove, secondo The Economist, nel 2011, gli Stati Uniti hanno procurato circa 327 ore di materiale di sorveglianza dai suoi circa 37 fucoS. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha ora dichiarato che l'intelligenza artificiale è «pronta a cambiare il carattere del futuro campo di battaglia». Ciò significa un grande impegno per la guerra nel cyberspazio connesso di oggi.

La Cina si è anche prefissa l'obiettivo di diventare un leader dell'intelligenza artificiale entro la fine del decennio: il loro monitoraggio statale del comportamento dei cittadini quando, come è noto, ha raggiunto nuovi traguardi con punizioni e riconoscimenti. E Putin afferma che «chiunque diventerà un leader in quest'area diventerà il sovrano del mondo».

Dove le battaglie sono state combattute fisicamente in passato, questo decennio vedrà intensificare gli "atti di guerra" in aree più indirette. Questi includono lo spegnimento dell'alimentazione in città (come 14 località in Venezuela la scorsa estate?). O l'uso di droni e "intrusioni" dei sistemi informatici di altri paesi.

La domanda diventa: se un maggiore controllo o monitoraggio alla fine sarà lasciato agli algoritmi che eseguono azioni basate sul cosiddetto intelligenza fruibile.

E con la sorveglianza la mentalità viene sanzionata, specialmente per comportamenti devianti. Se vai oltre ciò che è normale, sei esposto.

La libertà

Nel decennio in cui siamo entrati, vedremo anche una maggiore distinzione tra la «minoranza», che utilizza e padroneggia la tecnologia in modo ottimale, e la «maggioranza», che sono colpite da una maggiore automazione nel mercato del lavoro di oggi e devono far fronte a un livello più basso - professioni paganti - o ottenere aiuti di Stato finché dura.

In un certo senso, l'espansione della tecnologia assistiva, dell'intelligenza artificiale, della biotecnologia e di vari aspetti tecnici della sfera umana offre libertà ad alcuni.

La domanda è se una tale "minoranza" di esseri umani indipendenti abbia valori sociali liberali o eco-anarchici, pensando sia alla libertà individuale che a quella internazionale
solidarietà - a differenza della «maggioranza» di neoliberisti, nazionalisti e populisti, che egoisticamente pensano soprattutto a se stessi.

Benvenuti negli anni '20!


perché non lasciare un commento?