Vincitori di Cannes Docs-MTR-optional

Come ogni anno Cannes Docs - Marché du Film ha collaborato con una serie di festival e organizzazioni internazionali per presentare selezioni curate di documenti in corso. Queste selezioni esistono nella fase di finalizzazione e mirano a colpire il circuito entro poche settimane o mesi.

Quest'anno, Cannes Docs - Marché du Film ha presentato un totale di 32 progetti in 8 vetrine per ottenere uno dei quattro premi. I premi sono: Premio Documenti in corso, In collaborazione con IEFTA - The International Emerging Film Talent Association, dotata di un premio in denaro di € 10,000 e follow-up professionale a lungo termine; Premio di impatto, In collaborazione con Panorama di Nordisk, fornendo una consultazione di 2 ore sull'impatto del film e sulla strategia di sensibilizzazione; Premio Cineli Digital, dotato di un DCP professionale offerto da Cineli Digital, Parigi, Francia; Premio VOSTAO, dotato di sottotitoli in francese e / o inglese offerti da VOSTAO, Parigi, Francia.

Quest'anno, la giuria composta da tre membri era composta dal Capo del Forum dei documentari sul Mar Baltico, Zane Balčus; Regista e attrice franco-palestinese-algerina, Lina Soualeme Impact & Workshop Manager presso Nordisk Panorama, Lea Maria Strandbæk Sørensen.

I vincitori di Docs-in-Progress

  • Premio Documenti in corso: Holy Craft (dir. Joseph Mangat; prod. Alemberg ANG)
  • Premio di impatto: La Bella e la Bestia (dir. Anna Nemes; prod Ágnes Horváth-Szabó e András Pires Muhi)
  • Premio Cinele Digital: The Free Ones (Les Libres) (dir. Nicolas Levesque; prod. Jean-Philippe Archibald, Nicolas Levesque)
  • Premio Vostao: ANHELL69 (dir. Theo Montoya; prod. Juan Pablo Castrillon, Mario Durrieu e Walter Tiepelmann, Bianca Oana)

Immagine in primo piano: Holy Craft, un film di Joseph Mangat