Sopra di noi, Chi siamo: due nuovi documentari da Rotterdam

IFFR:Il festival cinematografico di quest'anno a Rotterdam ha presentato diversi documentari e cortometraggi, tra cui Above Us Only Sky - un esercizio calmante di stimolazione intellettuale e sensuale - e Pelourinho: a loro non importa davvero di noi, che si è rivelato una gemma dura e arrabbiata di una foto.
Neil Young
Young è un collaboratore regolare di Modern Times Review.
Data di pubblicazione: 15 febbraio 2019

Mentre le sue finzioni di lungometraggi possono essere di qualità sorprendentemente variabile, quella di gennaio International Film Festival Rotterdam svela regolarmente numerosi documentari e cortometraggi (specialmente verso la fine sperimentale dello spettro) che si rivelano tra i migliori dell'anno per Natale. La 48a edizione dell'evento, che si è tenuta nella città portuale olandese dal 23 gennaio al 3 febbraio, ha prodotto ancora una volta una ricca serie di titoli internazionali i cui tempi di esecuzione apparentemente brevi nascondevano contenuti ricchi e complessi.

Se stesso un Rotterdammer nato e cresciuto, l'artista visivo 49enne Arthur Kleinjan è stato rappresentato dal 28 minuti Solo il cielo sopra di noi, una coproduzione olandese-ceca che esiste in forma filmica convenzionale e anche come installazione video a tre canali. Il punto di partenza della sua sceneggiatura è l'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajökull del 2010, la cui nuvola di cenere ha provocato, come osserva il narratore non identificato di Kleinjan, la più grave interruzione del viaggio aereo europeo da quando Seconda Guerra Mondiale.

<br> [ntsu_youtube url = "https://www.youtube.com/watch?v=CWhW3V4yqJA

Ricordando l'impatto di questo fenomeno geologico sui suoi programmi di viaggio - alla fine ha dovuto prendere un treno da Bruxelles a Praga - il narratore continua ad accumulare un racconto episodico, sobrio e avvincente che comprende figure così diverse come John Lennon , Ludwig Wittgenstein e il romanziere cecoslovacco Bohumil Hrabal. Definisce così il suo metodo: compilare «una storia che consiste in eventi reali, casuali ... risponderò semplicemente a qualsiasi storia che mi trasmetta».

Solo il cielo sopra di noi è cine-flanerie di alto livello

Il film è una ragnatela di idées fixes, al centro del quale giace, in qualche modo casuale, la figura di Vesna Vulović. Una hostess aerea jugoslava che ha perseguito quella linea di lavoro per facilitare il viaggio nel Regno Unito, sede dei suoi amati Beatles, Vulović ha raggiunto un improbabile tipo di fama nel 1972. Era l'unica sopravvissuta di un'esplosione di un aereo e di un incidente in Cecoslovacchia, cadendo 10,160 metri senza paracadute (questo rimane un record mondiale). Soffriva di gravi ferite, tra cui una frattura ...


Caro lettore. Hai letto 5 articoli questo mese. Potremmo chiederti di supportare MODERN TIMES REVIEW con una corsa sottoscrizione? Sono solo 9 euro trimestrali da leggere e avrai accesso completo a quasi 2000 articoli, tutte le nostre riviste elettroniche - e ti invieremo le prossime riviste stampate.
(Puoi anche modificare la tua pagina di presentazione connessa)



perché non lasciare un commento?